11 giu 2011, Posted by Direzione Master in medio, No Comments.

Quali sono le materie di studio?


Il programma del Corso in Security Studies si tiene tre volte l’anno, nelle sessioni invernali, primaverili e autunnali. Il programma ha una durata di circa due mesi, e si svolge in 16 lezioni frontali, un seminario collettivo e tre giorni di escursione formativa a Bruxelles.
Il medesimo programma si tiene a Roma e Milano, secondo il seguente calendario:

Roma: le lezioni si tengono il lunedì e il giovedì, dalle 17:30 alle 19:30
Milano: le lezioni si tengono il martedì e mercoledì, dalle 17:30 alle 19:30

Il programma è articolato in due moduli specialistici. Il primo è dedicato alla ricerca e all’analisi, alle modalità di conduzione e gestione, alle tecniche di validazione e alla valutazione delle fonti. Nello stesso modulo vengono introdotte le principali metodologie d’analisi e per la gestione dell’analisi previsionale.

Il secondo modulo è invece dedicato alle specifiche applicazioni dell’analisi nei settori delle relazioni internazionali, della valutazione economica degli investimenti, degli studi strategici e degli scenari di crisi.

Completa il percorso di formazione in aula il seminario di scrittura per l’analisi e la produzione degli elaborati richiesti al termini del corso.

Successivamente, i partecipanti si recano per tre giorni di formazione intensiva a Bruxelles, dove sono organizzate lezioni e incontri con le istituzioni europee, con la NATO e con alcuni tra i principali think tank internazionali.

Lezione 1
La gestione delle fonti: cosa sono e come si distinguono le fonti; come si individuano e come si consultano le fonti; come si utilizzano e come si validano le fonti; quali sono le fonti ricorrenti della ricerca e dell’analisi.

Lezione 2
Introduzione alla metodologia della Ricerca: cos’è la ricerca e cosa la distingue dall’analisi; a cosa è finalizzata e come viene svolta; il diagramma della ricerca; quali sono i criteri generali della ricerca; quali sono le metodologie della ricerca; qual è l’output della ricerca.

Lezione 3
Introduzione all’Analisi: cos’è l’analisi e a cosa è finalizzata; il diagramma dell’analisi; come si svolge l’attività di analisi e quali sono i criteri metodologici generali; qual è l’output dell’analisi.

Lezione 4
Le variabili e le sovrastrutture: cosa influenza la ricerca e l’analisi, come e perché; come si valutano le variabili e come si combinano; il fattore tempo; le sovrastrutture culturali, ideologiche, ecc.

Lezione 5
L’Analisi di Scenario: cos’è e a cosa serve; come si conduce un’analisi di scenario; potenzialità e limiti dell’analisi di scenario; l’impiego delle variabili e delle metodologie.

Lezione 6
Metodologie dell’analisi: PEST, SWOT, DELPHI, Cross Impact Analysis, Teoria dei Giochi, altre, e simulazione

Lezione 7
Introduzione alla teoria delle relazioni internazionali: Realismo e Neorealismo, Idealismo e Neoliberalismo, Marxismo e Neomarxismo, Postmodernismo, Teoria Critica e Costruttivismo

Lezione 8
Introduzione agli studi geopolitici: Kjellen, Ratzel, Mackinder, Spykman, Hausofer. La scuola italiana di Roletto e Massi. La geopolitica post-bellica.

Lezione 9
Introduzione agli studi strategici. L’evoluzione del concetto di strategia e le principali teorie strategiche, le tipologie di conflitto e l’evoluzione del pensiero militare. L’analisi e la valutazione della minaccia, la definizione delle strategie di contenimento e reazione.

Lezione 10
Gli studi internazionali, geopolitici e strategici e l’impatto sulle modalità di gestione della ricerca e dell’analisi: particolarità e differenze dei tre modelli interpretativi; applicazione delle metodologie; tipologia dell’output.

Lezione 11
L’analisi per l’azienda e per le realtà economiche. Gli studi geoeconomici e l’analisi dei fattori macroeconomici, del mercato e sociali. La definizione del Country Profile e la valutazione delle opportunità e dei rischi nell’investimento dell’impresa.

Lezione 12
Principi generali di valutazione del rischio. Il rischio paese e le modalità di gestione. Le agenzie, il rating e le procedure per una corretta analisi del rischio. Gli strumenti per la valutazione della stabilità politica ed economica dei mercati.

Lezione 13
Politica e sicurezza delle fonti di energia, il sistema degli approvvigionamenti e delle scorte, la dimensione e la tecnologia del sistema di trasporto.

Lezione 14
Ciberwar e sicurezza delle tecnologie della comunicazione. I rischi e le modalità di condotta della minaccia, le strategie per il contenimento del rischio. Il rischio per l’impresa e per il cittadino.

Lezione 15
La politica estera e di difesa dell’Italia. Quali sono le minacce per il sistema paese, e quali le strategie per affrontarle e contenerle. Quali le linee generali della politica estera nazionale, e l’organizzazione della Difesa.

Lezione 16
Scrivere per la ricerca e scrivere per l’analisi: come si scrivono i differenti prodotti; come si scrive per il decisore; scrivere per informare e scrivere per valutare; il diagramma della scrittura per la ricerca e quello per l’analisi.

Seminario collegiale
I grandi scenari per l’Italia e la sicurezza nel 2015.


  • NEWS

    Sono aperte le iscrizioni all’edizione invernale 2015 del Corso in Security Studies.
    Per iscrizioni e informazioni contattare la segreteria di IGS – Institute for Global Studies allo 06.3280.3627 per chiedere di essere contattati dai coordinatori del Corso.

http://www.securitystudies.it/wordpress/wp-content/themes/press